Connect
To Top

Icone di stile: Dean Martin, the king of cool

Se si parla di stile non si può non parlare di Dean Martin, uno che le icone fashion di oggi se le sarebbe mangiate tutte a colazione, tra un drink e l’altro. Vediamo quali erano gli elementi di stile di quello che perfino Elvis definì “il re del cool”.

947“Io sarò anche The King of Rock’n’ Roll, ma Dean Martin è e sarà sempre The King of Cool”.

Parole di Elvis Presley. E non era il solo a pensarla così. Dean Martin era l’idolo, nonché amico, collega e compagno di bevute, di Frank Sinatra, e anche di Jerry Lews, che di lui diceva “Dean era sempre quello raffinato, il fico, quello più in alto di grado”. Era un playboy, senza dubbio. E proprio la rivista “Playboy” lo ha eletto “l’uomo più cool mai vissuto sulla Terra”.

Insomma, Dean Martin era un’icona assoluta di coolness, figaggine, fashion senza sapere di esserlo. Uno sempre alla moda, carismatico, affascinante, stiloso: possiamo anche inventare degli aggettivi per descrivere Dean Martin e il suo stile, eppure non basterebbero. La verità è che si mangerebbe a colazione le “icone fashion” di oggi, di cui forse riderebbe, vedendoli depilati, palestrati e tatuati. Lui era uno vecchia scuola. Ma quali erano gli elementi fondamentali dello stile di Dean Martin?

Classico ma non formale

dino1

Lo stile di Dean Martin (che, lo ricordiamo, era di origini italiane e si chiamava Dino Crocetti) era classico: ha vissuto per gran parte della vita con uno smoking indosso, sul palco e fuori dal palco. Uno stile classico ma non formale, portato con leggerezza, un classico-casual, disincantato come lo era Martin. Un gentleman pronto a fare baldoria. Quindi quasi sempre camicia, ovviamente, e quasi sempre bianca, ma spesso aperta o con le maniche arrotolate, oppure maglioni a collo alto o polo.

Il sorriso

Dean_Martin_Photo_10

Lo stile non sono solo i vestiti che si portano, ma come si portano. E’ un modo di essere. Il carattere. Un atteggiamento. E Dean Martin, attore e cantente, era sempre sorridente. Non sempre felice forse, ma sempre sorridente sì: trasmetteva una sensazione di divertimento, di cazzeggio, di “chi se ne frega” con quella faccia sorniona che ancora oggi risulta assolutamente accattivante. Dean Martin non era bello, eppure piaceva. Forse anche perché era sempre sorridente.

La sigaretta

rat-pack-1940x1291

Lo sappiamo, fumare fa male e quindi non è cool. Eppure dobbiamo ammettere che una delle componenti fondamentali dello stile di Dean Martin era la sigaretta perennemente tra le dita. Non c’è una foto dove non abbia la sigaretta, che tenevano in mano perfino sul palco mentre cantava. Smoking con lo smoking.

Il drink

6054_person_gross

Le mani di Dean Martin erano sempre occupate fondamentalmente da tre cose: la sigaretta, come abbiamo visto, il microfono quando cantava, e soprattutto un bicchiere. Probabilmente è la persona più fotografata con un drink in mano nella storia dell’umanità. Il suo stile era quello dei locali notturni, di Las Vegas, di chi faceva festa tutta la notte, per lavoro.

Altre foto per celebrare lo stile di questa icona assoluta, Dean Martin (1917 – 1995):

dean-martin-feature1

Dean-Martin

dean_martin_smoking

DEAN MARTIN em sua casa 1958

dean-martin (1)

1 Comment

  1. dino_martin_peters

    29 novembre 2016 at 23:22

    Mr. Tarantini, thanks ever so much for sharing such wonderfully wise words on our one and only Dino. Never was, never will be anyone as cool as the King of Cool…oh, to return to the days when Dino walked the earth. Know that your huge homage of our most beloved Dino has been shared at ilovedinomartin.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in CONSIGLI DI STILE