Connect
To Top

Atelier Versace sfilata inverno 2016-2017. Foto e video

Cappotti e tailleur chic abiti da sera da favola  tra sensualità ed eleganza, la collezione alta moda di Atelier Versace autunno inverno 2016-2017. Tutte le foto e il video della sfilata.
Atelier Versace sfilata inverno 2016-2017Vai alla gallery >>

“E’ una collezione diversa, ho messo più attenzioni sui drappeggi e meno sui ricami” ha detto Donatella Versace quando ha presentato la sua collezione couture a Parigi nel primo giorno di sfilate. Infatti questi abiti sono meno eccessivi dei soliti vestiti super sexy che Versace è abituata a portare in passerella, vediamo tutti i dettagli.

La collezione Atelier Versace colori tessuti e forme

Rosa, nero bordeaux e azzurro sono i colori principali della collezione mentre per i tessuti troviamo dal cachemire alla seta, paillettes e cristalli, i cappotti  con scollo asimmetrico spalla scoperta e inconsueti abbinamenti di colore come il rosa  e il bordeaux  sono la parte migliore e più elegante di tutta la collezione, ma  i pezzi forti come sempre  per Donatella Versace sono gli abiti da sera.

Molto chic è anche il tailleur pantaloni nero con la giacca avvitata cintura alta scollatura ampia e drappeggiata o il top con pantaloni neri, bello anche il cappotto nero dalla linea ampia e avvolgente, l’abbinamento tra il capospalla bordeaux con il mini abito celeste e poi si parte con gli abiti da sera lunghi e corti.

Tra i vestiti da sera di Versace per il prossimo inverno 2017 impossibile non notare l’abito nero sempre drappeggiato con uno spacco sulla coscia vertiginoso indossato dalla bellissima Irina Èhayk, più castigato invece  ma aderisce al corpo come una guaina il vestito rosso lungo che abbiamo visto addosso a Bella Hadid.

La sfilata continua con vestiti importanti lunghi o cortissimi arricchiti da paillettes, e poi ancora spacchi e trasparenze, notevole l’abito celeste più co spacco che lascia intravedere l’interno in rosso, più eccessivi invece gli altri abiti che stridono con l’eleganza dei primi pezzi visti nella collezione, ma come  sempre “le abitudini sono dure a morire”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.