Connect
To Top

Il cappello non passa mai di moda, ecco perché

Le collezioni inverno 2016/2017 ripropongono per gli uomini il cappello, sempre di moda, un accessorio iconico che non rimane mai nel cassetto. Ma quali sono le caratteristiche di questo capo che lo rendono così affascinante ed intramontabile?

Quando pensiamo al classico cappello da uomo, la prima cosa che ci viene in mente sono i divi di Hollywood della prima metà del Novecento. Humphrey Bogart in Casablanca ha reso il cappello un vero accessorio iconico, così come Jimmy Stewart o Gregory Peck non mancavano mai di comparire nei film accompagnati dal loro fedele copricapo.

Vedi anche: Uomo, l’eleganza immortale dello stile anni ’50

Il cappello da uomo nel 2016

Ma anche se sembra un accessorio d’altri tempi, il cappello è in verità un capo che non passa mai di moda. I marchi più famosi lo ripropongono infatti anche per l’inverno 2016 – 2017, facendo sfilare i loro supermodelli proprio con il cappello in testa. In pratica dai tempi dei faraoni in poi, e poi soprattutto nel Novecento, il cappello è sempre alla moda e torna ciclicamente ogni inverno, come vediamo nei negozi e nelle sfilate.

Il brand originario di Roma, Brioni, lo propone nelle sue collezioni uomo riecheggiando ad uno stile noir da “Grande sonno” ma con un taglio decisamente più moderno. Ed è infatti l’incredibile vestibilità di questo tipo di cappello che permette di giocare con gli stili e con le epoche, pur mantenendo inalterate classe ed eleganza.

Eleganza e funzionalità

Proprio per sentirsi eleganti e stilosi infatti, il cappello è davvero un pezzo irrinunciabile. E oltre ad essere estremamente cool, è anche funzionale. Se in passato lo usavano molto un motivo c’era, anzi, più di uno. E la funzionalità era tra questi. Infatti cos’è meglio di un cappello in stile classico per proteggersi da sole, pioggia e vento? Usare l’ombrello con la pioggia non è da vero “uomo di mondo”, ma piuttosto da fatina. Meglio sembrare una fatina o Bogart in Casablanca quando lascia l’aeroporto nella famosissima scena finale? Pensateci bene.

E se per voi il fatto che sia utile non è abbastanza, ricordatevi che indossare il cappello è appunto un segnale di forte carattere. Ed al giorno d’oggi, portare il cappello è anche essere all’avanguardia, considerato che le sfilate autunnali lo prevedono come accessorio di punta.

Il cappello classico e gli abbinamenti

Il cappello classico è un elemento che si sposa con abiti dal taglio elegante. Abbinarlo a completi invernali fa decisamente un’ottima figura, se poi a farcire il tutto è un cappotto di ottima fattura. Ma il taglio del cappello classico può essere utilizzato anche durante l’estate, sempre a completi con materiali più leggeri e più adatti a sopportare il clima caldo.

Vedi anche: Uomo, 8 modi diversi per portare il cappello

I cappelli e i materiali

Sempre per la stagione estiva, il Panama è un tipo di cappello che esprime buon gusto e classe per chi lo porta. Sono molti gli attori e i personaggi famosi che lo utilizzano durante i mesi più caldi, riconoscendo il valore che questo taglio di cappello assume se abbinato ai giusti indumenti. I più eccentrici e arditi possono osare e portarlo anche in inverno: il mix tra indumenti estivi e invernali ha dato generato spesso tendenze impredevidibili, partendo dallo street style.

Che sia estate o inverno quindi, il cappello classico da uomo rimane un must sempiterno. Quindi bando ai paraorecchi e ai berretti di lana, e benvenuto cappello da vero gentiluomo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in TENDENZE