Connect
To Top

Abiti eleganti per taglie forti. I nostri consigli

Un po’ abbandonati, ma sempre eleganti. I nostri consigli sugli abiti eleganti per taglie forti. O curvy, se preferite. Vestiti per lavoro, cerimonia o da sera.

Lo stile femminile è un qualcosa che non dipende dalla taglia: così essere magre non significa che tutto tornerà bene indosso e, per contro, appartenere alle taglie forti non vuol dire non poter vestire bene, sfoggiando un look invidiabile e che dona. Chi è curvy deve semplicemente sapere su quali capi ed abbinamenti puntare per esaltare i propri punti forti e nascondere quelli deboli. Adottati alcuni accorgimenti in questo senso, ogni donna dalle forme morbide è in grado di presentarsi al meglio, anche nelle occasioni in cui è necessario adottare abiti eleganti: sul lavoro, come alle cerimonie, alle serate a teatro o ad una cena importante.

Taglie forti: no al fagotto, sì all’eleganza

Non importa infagottarsi in tonacone informi, ma nemmeno costringersi in vestiti stretti. Tra le regole generali da seguire, c’è quella di scegliere colori più forti e vivaci per le parti del corpo da valorizzare e nero e toni più scuri per quelle con difetti da minimizzare. Via libera ovviamente ai tacchi, che slanciano la figura.

Oggi, a differenza di non molti anni fa, si trova sul mercato una scelta di abiti eleganti per taglie forti abbastanza ampia,  Esistono marchi dedicati alle donne burrose, come il gruppo Miroglio, Fiorella Rubino e altre, e brand che hanno ideato linee apposite, quali Persona di Max Mara, Curvy di Asos; ma pure molte grandi firme della moda creano abiti  che ricomprendono le taglie più grandi e si prestano, per il loro stile, ad essere indossate da chi è in carne.

Se il busto è più abbondante del resto

Tra le firme che creano abiti eleganti adatti anche a chi ha una taglia abbondante c’è Christian Siriano,  che  ha vestito più volte anche la first lady degli Stati Uniti. Pur dotata di un fisico non esile, infatti, Michelle Obama riesce a valorizzare molto bene le proprie curve, grazie pure ai suoi abiti scivolati e ai tagli che esaltano l’altezza e le gambe lunghe della attuale First Lady , mimetizzandone i difetti, quali le braccia non proprio sottili e un pochina di pancetta: come nel caso dell’abitino nero al ginocchio a manica corta con cui è apparsa di recente, con ricami di fiori colorati, gonna svasata e corpino stretto, segnato in vita, con cintura nello stesso tessuto.

Sempre per un fisico robusto e più abbondante dalla vita in su, sono perfette le creazioni di Elena Mirò per Mara Venier: come il completo composto da tunica nera con bordo ricamato, a nascondere braccia forti e un po’ di pancia e fianchi, e leggings neri in paillettes, per mettere in risalto le belle gambe della conduttrice, svettanti su tacchi con plateau.
Se avete una cerimonia o una soirée importante, scegliete una mise da principessa, con un vestito rosso acceso di Addy Van Den Krommenacker, dalla gonna a ruota al polpaccio in tulle multistrato e corpino a manica corta in pizzo con colletto alla peter pan.

Per le donne “a pera”, frutto nobile ed elegante

Se rientrate tra quelle donne che indossano abiti per taglie forti, ma avete un corpo dalla forma tendenzialmente “a pera” (peraltro frutto nobile ed elegante, dalle forme sinuose), ovvero con un tronco in proporzione più magro rispetto a fianchi e gambe, e seno non molto prosperoso, sarà ideale, specie se siete piuttosto alte, un abito come questo meraviglioso di Armani: senza maniche, si allarga in una corolla di vari strati di tulle nero con applicazioni di fiori ed arriva fino alle caviglie.

Se avete questo tipo di fisico e in più spalle larghe, starà bene anche un abito plissettato, legato al collo, a lasciar scoperte appunto le spalle, come quello stupendo di Ralph Lauren: rosso scuro e sovrammesso, sul dietro arriva alle caviglie, ma è più corto sul davanti, lasciando intravedere gli stivali.

Farà per voi anche il combinato di Anteprima: pullover giallo senape chiaro che scende morbido sui fianchi, con scollo a V velato d’oro impreziosito da una fusciacca anch’essa dorata, a valorizzare il seno, e gonna marrone dritta sino al ginocchio, da portare con i tacchi alti. Azzeccato per esaltare il fisico di donne burrose l’abito ampio in maglia antracite dalle maniche larghe e lo scollo a V molto profondo, che Chloé ha presentato abbinandolo a degli stivali.

Se la parte più abbondante è quella inferiore del corpo, ma non siete dotate di una grande altezza, allora potete scegliere tra abiti eleganti per taglie forti come questo abito al ginocchio di Bora Aksu, svasato senza maniche, che si allarga dal petto sino a strati sovrapposti, giocando col nero, il tulle e una fantasia damascata a fiori nei toni del rosso.

Taglie forti: morbide e proporzionate, questa la regola

Siete piuttosto proporzionate, con seno grande, ma il punto vita non è molto segnato? Allora potrete indossare l’abito corto elegante  in paillettes blu di Luisa Spagnoli, con ampio scollo velato da una mantellina di georgette: metterete così in evidenza il vostro décolleté.
Se non desiderate mostrare le gambe, questo tipo fisico starà benissimo anche con un pantalone con gamba svasata e maglia e casacca sul grigio nella stessa fantasia, proposti da Elena Mirò, marchio che crea ad hoc per le taglie forti.
Se poi desiderate spendere il giusto, ma vi piace l’abbigliamento alla moda e comunque di buona fattura, comprate on line su www.asos.com, sito di shopping inglese che offre una vasta gamma di abiti per taglie forti, avendo creato una linea ad hoc, Asos Curvy: la restituzione è gratuita e potrete perfino vederli indossati, perché per ogni capo non ci sono solo immagini, ma anche un video con un breve defilé.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *